La certificazione dei prodotti biologici – Corso confermato

15 ottobre 2014

Iscrizioni sono ancora aperte.

Scarica il Programma

Scarica il modulo di iscrizione

Il corso “Il controllo e la vigilanza sulle certificazioni dei prodotti biologici” è stato confermato si svolgerà a Roma il 24 e il 25 Ottobre presso il Comitato Italiano Unicef di Via Palestro 68.

Il corso seguirà il seguente programma:

24 ottobre 2014

  • La disciplina del biologico: gli obblighi e le responsabilità degli OdC alla luce dei recenti sviluppi giurisprudenziali e dei progetti di riforma legislativa. (D. Pisanello)
  • I prodotti a Qualità Regolamentata, il Comitato Nazionale di Vigilanza ed Il Ruolo del Mi.P.A.A.F. – ICQRF (L. La Torre)
  • La valutazione dei curriculum professionali del personale tecnico ispettivo degli Organismi di Controllo dei prodotti di Qualità Regolamentata, con particolare riferimento all’aggiornamento professionale ed i conflitti di interesse. (C. Agricoli)
  • Compiti del personale ispettivo degli Organismi di controllo e di Vigilanzanel settore dell’agricoltura biologica; il sistema nazionale di vigilanza in agricoltura biologica (L. Timi)
  • Formazione, aggiornamento e valutazione delle competenze professionali dei tecnici ispettori per produzioni biologiche (D. Ferrucci)

25 ottobre 2014

  • Tracciabilità, campionamento legale, risultato analitici e gestione delle non conformità (S. Sequino- ICQRF)
  • L’attività investigativa nell’agro-alimentare: art. 266, let. f ter-c.p.p. (A. Natalini)
  • Il reato alimentare e l’accertamento del profitto da reato ricavato dall’ente ai sensi del D.Lgs 231/2001 (A. Natalini)
  • Organismi di Controllo e conflitto di interesse; I modelli organizzativi: strutture aziendale e prevenzione (A. Natalini)
  • Normativa europea e nazionale di riferimento (A. Natalini)
  • I reati agro-alimentari contestabili e l’accertamento del profitto (A. Natalini)
  • Question Time

conferma

Modulo Iscrizione

Modulo di Iscrizione alla Newsletter di Irvea.org

Trattamento Dati Personali

Cosa ne pensi?