Quando le “stelle” non contano…

3 ottobre 2013 - di HSQ - High Standard Quality

Ma solo la soddisfazione del cliente

suit-inn-udineLo standard dell’ospitalità è un valore che non è sempre classificabile con parametri di base, quali stelle, spighe o qualsivoglia simbolo codificato che lo dovrebbero rappresentare.
Mi viene in mente il motto di una vecchia pubblicità che diceva:”…le stelle sono tante, milioni di milioni…”
Ed è proprio vero, ma le tante che contornano il mondo dell’Ospitalità, salvo poche eccezioni, brillano di una luce oramai troppo tenue o talvolta assente.

Lo Standard si conclama e trova origine nell’istituzione delle procedure operative e nell’ossessione del dettaglio che ogni azienda deve avere e osservare scrupolosamente al suo interno per il fine ultimo: la soddisfazione del cliente.

Può succedere, infatti che, con immensa sorpresa, un hotel tre stelle possa offrire molto e molto di più di quanto ne faccia uno di quattro o talvolta anche a cinque stelle.
A testimoniarlo è un ispettore di HSQ – High Standard Quality, struttura specializzata nella verifica degli standard qualitativi delle strutture ricettive, che, in viaggio privato ha scoperto un deliziosissimo e discreto albergo tre stelle, il Suit Inn, a Udine: niente di appariscente nella sua facciata, situato in una zona trafficata che però ti lasci subito alle spalle varcando la soglia di ingresso, dopo aver lasciato l’auto nel comodo parcheggio gratuito(cosa rara).
Quello che sorprende all’arrivo è la professionalità del personale: efficientissimo, preparato sulle opportunità della città e soprattutto che emana una sincera cordialità, con l’immediata registrazione dei documenti (senza fotocopie degli stessi o assurde firme su schede di registrazione, da tempo oramai abolite).
Le camere sono spaziose, pulitissime, arredate con gusto e curate nei minimi dettagli: dalla piega dell’asciugamano al filo di raffia del rotolo della carta igienica, dalle luci ben dosate ai tendaggi. Tutto evidenzia un’assoluta cura del dettaglio che contribuisce a farti sentire il benvenuto.
La sorpresa più grande però, la rileva la prima colazione: non ti aspetti che una piccola sala, intravista all’arrivo, si trasformi in un’accogliente area colazione, allestita con ingegneristiche soluzioni e, soprattutto, ricca, ricchissima di bontà, tutte di alta qualità. Dolce o salato che si scelga, il palato non sarà deluso; pasticceria artigianale con cornetti, Kipfel, e altri prodotti da colazione in formato ridotto, pane ancora profumato di forno, marmellate eccellenti e yogurt con composte di frutta o aromatizzati sapientemente, serviti in vasetti di vetro che ricordano i vecchi barattoli delle conserve. Ti siedi e senti il calore di casa!
Cosa assolutamente rara di questi tempi, dove le grandi catene alberghiere si sono strutturate sulla massificazione del servizio e i piccoli alberghi hanno perso di vista il piacere di ospitare. O sei il numero della tua camera e nulla di più o sei un viandante che deve adattarsi a ciò che trova lungo il suo cammino.
La prima esperienza al Suit Inn di Udine risale al gennaio 2012 e l’ultima, lo scorso settembre, ha confermato che l’elevato standard di servizio per questo albergo è la regola chiave per il successo.

A cura del servizio ispettivo HSQ – High Standard Quality

di HSQ - High Standard Quality

Modulo di Iscrizione alla Newsletter di Irvea.org

Trattamento Dati Personali

Cosa ne pensi?