Archivio tag: certificazione

vetrine

Il sistema di controllo e le attività per il contrasto alle frodi agroalimentari

IMPRESE & CONTROLLO UFFICIALE

LA TUTELA DEI PRODOTTI, DELLE AZIENDE E DEI CONSUMATORI

Il sistema di controllo e le attività per il contrasto alle frodi agroalimentari

 Parma 28 Novembre 2016

L’aumento sistematico ed esponenziale dei casi di frode agroalimentare, unitamente al sempre più elevato livello di specializzazione nella perpetrazione di questi reati, impone un’attenta analisi di questo fenomeno che genera negative ripercussioni economiche e di credibilità sui diversi comparti delle varie filiere agroalimentari e dei prodotti di qualità regolamentata (DOP-IGP-DOC-DOCG-BIO).

Un fenomeno che evidenzia le carenze e le criticità operative di un sistema giuridico che allo stato attuale non permette e non garantisce un’efficace azione di contrasto, con responsabilità civili e penali attribuite NON solo a “…chi fabbrica, produce, detiene per il commercio o pone in commercio o distribuisce…”, ma anche agli Organismi di certificazione, ai laboratori di analisi chimica e sensoriale, agli Enti, agli operatori del Controllo Ufficiale, ai Consorzi e relativi operatori.

Presso la SSICA di Parma il 28 novembre, nel quadro delle attività collegate al Comitato Tecnico-Consultivo Multidisciplinare, per lo studio e la revisione delle criticità per il miglioramento del “Nuovo Sistema Controlli”, verranno dibattute tutte le problematiche legate e connesse al sistema delle Frodi Agroalimentari, per la tutela delle aziende, dei prodotti, degli operatori e dei consumatori.

Sono in corso le valutazioni delle candidature pervenute per far parte del Comitato Tecnico Consultivo Multidisciplinare che opererà presso la SSICA di Parma a partire dal Febbraio 2017.

Adobe_PDF_icon-150x150Scarica il Modulo di iscrizione al Comitato Tecnico – Consultivo Multidisciplinare

Un evento ideato e organizzato da SSICA e IRVEA con il patrocinio di ACCREDIA e la partecipazione di DG Sante.

Ai partecipanti verrà rilasciato attestato di partecipazione, valido anche per il riconoscimento di eventuali crediti formativi da parte dei vari Ordini Professionali.

Adobe_PDF_icon-150x150Scarica il programma e il modulo di iscrizione


Il contrasto alle frodi agroalimentari



Ulteriori informazioni contattando la Segreteria Organizzativa IRVEA:

Ph. + 39 0521 184 1531 - Mob: +39 346 541 9847
Fax: + 39 0521 148 0029 – E-mail segreteria@irvea.org

giustizia_CONFERMATO

Responsabilità amministrative e penali da reato agroalimentare

Obblighi ed adempimenti delle aziende di produzione, laboratori di analisi, personale addetto al controllo e organismi di certificazione

Parma, 16 Novembre 2015

Il 16 novembre 2015 a Parma, un incontro formativo ideato da Feder Quality con ACCREDIA e SSICA- Stazione Sperimentale per l’Industria delle Conserve Alimentari.

Magistrati, rappresentanti di ACCREDIA e ispettori dell’ICQRF approfondiranno le tematiche afferenti le normative, i diversi ambiti e figure che, a vario titolo, operano nelle diverse fasi della certificazione “di prodotto” nel settore agroalimentare.

Particolare attenzione verrà posta al sistema normativo che riconosce e distribuisce responsabilità giuridiche di natura civile, penale e risarcitoria, sia in capo all’azienda che al tecnico ispettore e all’addetto alla campionatura, al laboratorio di analisi e all’organismo di controllo e certificazione.

L’evento trova origine dai recenti fatti di cronaca giudiziaria e relativi sequestri effettuati dagli Organi di controllo passando per Friuli, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Abruzzo, Puglia e Campania.

Fatti che evidenziano un “sistema” complesso, talvolta con più ombre che luci e probabilmente non sempre compreso appieno dalle parti attrici delle varie filiere di produzione, dal prosciutto al vino, dai formaggi all’olio d’oliva, con gravi ripercussioni sulla credibilità e reputazione di prodotti, di marchi aziendali e di interi territori.

L’incontro si terrà presso la Sala Convegni della SSICA- Stazione Sperimentale per l’Industria delle Conserve Alimentari in via F. Tanara, 31- Parma, nell’intera giornata del 16 novembre 2015.

Considerati i posti limitati, l’assegnazione degli stessi avverrà in base all’ordine cronologico di arrivo dell’iscrizione.

——————————————————————————————

Responsabilità amministrative e penali da reato agroalimentare

Parma, 16 Novembre 2015

Evento realizzato con la collaborazione e il patrocinio di Accredia, Camera di Commercio e SSICA – Stazione sperimentale conserve alimentari di Parma, il Consiglio Nazionale dei Chimici e l’Ordine dei Tecnologi alimentari di Emilia Romagna, Toscana e Marche.

Adobe_PDF_icon-150x150Scarica il programma completo

Adobe_PDF_icon-150x150 Scarica il modulo di iscrizione individuale

Adobe_PDF_icon-150x150 Scarica il modulo di iscrizione Special Bonus

Lo Special Bonus è riservato a:

  • Ordini professionali patrocinanti l’evento
  • Studenti e neolaureati (Under 30)
  • Gruppi con minimo di 4 iscritti (laboratori di analisi, aziende di produzione, organismi di certificazione, ecc.)

CORSO CONFERMATO.

CHIUSURA ISCRIZIONI PER ESAURIMENTO DEI POSTI DISPONIBILI.

conferma2

La certificazione dei prodotti biologici – Corso confermato

Iscrizioni sono ancora aperte.

Scarica il Programma

Scarica il modulo di iscrizione

Il corso “Il controllo e la vigilanza sulle certificazioni dei prodotti biologici” è stato confermato si svolgerà a Roma il 24 e il 25 Ottobre presso il Comitato Italiano Unicef di Via Palestro 68.

Il corso seguirà il seguente programma:

24 ottobre 2014

  • La disciplina del biologico: gli obblighi e le responsabilità degli OdC alla luce dei recenti sviluppi giurisprudenziali e dei progetti di riforma legislativa. (D. Pisanello)
  • I prodotti a Qualità Regolamentata, il Comitato Nazionale di Vigilanza ed Il Ruolo del Mi.P.A.A.F. – ICQRF (L. La Torre)
  • La valutazione dei curriculum professionali del personale tecnico ispettivo degli Organismi di Controllo dei prodotti di Qualità Regolamentata, con particolare riferimento all’aggiornamento professionale ed i conflitti di interesse. (C. Agricoli)
  • Compiti del personale ispettivo degli Organismi di controllo e di Vigilanzanel settore dell’agricoltura biologica; il sistema nazionale di vigilanza in agricoltura biologica (L. Timi)
  • Formazione, aggiornamento e valutazione delle competenze professionali dei tecnici ispettori per produzioni biologiche (D. Ferrucci)

25 ottobre 2014

  • Tracciabilità, campionamento legale, risultato analitici e gestione delle non conformità (S. Sequino- ICQRF)
  • L’attività investigativa nell’agro-alimentare: art. 266, let. f ter-c.p.p. (A. Natalini)
  • Il reato alimentare e l’accertamento del profitto da reato ricavato dall’ente ai sensi del D.Lgs 231/2001 (A. Natalini)
  • Organismi di Controllo e conflitto di interesse; I modelli organizzativi: strutture aziendale e prevenzione (A. Natalini)
  • Normativa europea e nazionale di riferimento (A. Natalini)
  • I reati agro-alimentari contestabili e l’accertamento del profitto (A. Natalini)
  • Question Time

conferma

id_1192_ModoverdeGrande3

BIO e qualità regolamentata: controlli e responsabilità

IL CONTROLLO E LA VIGILANZA SULLE CERTIFICAZIONI DEI PRODOTTI BIO E DI QUALITÀ REGOLAMENTATA
Attività, procedure, adempimenti e limiti tecnico-giuridico-operativi del personale ispettivo

corso confermato

ISCRIZIONI ANCORA APERTE

Il 24 e 25 ottobre, si terrà a Roma una “due giorni” interamente dedicata alle problematiche inerenti il controllo e la vigilanza sulla certificazione dei prodotti Biologici e di qualità regolamentata.

id_1192_ModoverdeGrande3Argomento di grande attualità, balzato all’onore delle cronache in seguito ai provvedimenti cautelari e ai sequestri effettuati dall’Autorità Giudiziaria e alla luce delle importanti novità legislative che hanno recentemente investito la materia.

Particolare attenzione verrà posta infatti sulle nuove restrizioni ai controlli e alla vigilanza nelle aziende agroalimentari a fronte della conversione in legge del DL 24 Giugno 2014, n. 91, meglio conosciuto come “Decreto CampoLibero”. Saranno esaminati i problemi, le perplessità e i dubbi interpretativi posti dall’intervento del Legislatore.

Quali sono le conseguenze sulle responsabilità giuridiche di natura civile, penale e risarcitoria in capo sia al tecnico ispettore che all’organismo di controllo, di certificazione e di vigilanza?

Un passo avanti o indietro rispetto all’obiettivo della salvaguardia dei nostri prodotti d’eccellenza e del loro buon nome in tutto il mondo?

A queste e ad altre controverse domande daranno risposta i relatori che interverranno a Roma tra i quali ci saranno magistrati, avvocati, agronomi, dirigenti, funzionari e ispettori dell’ICQRF- Ispettorato Centrale Qualità e Repressione Frodi.

pdfico

Scarica il Programma

Scarica il modulo di iscrizione

NB. In presenza di problemi al momento della stampa del file si consiglia di effettuare il download completo dello stesso prima di dare avvio al processo di stampa

Info e iscrizioni contattando la Segreteria Organizzativa IRVEA

Ph. + 39 011 195 67 218
Mob:+39 338 53 94 663
Fax: + 39 0743 77 86 08
segreteria@irvea.org

immagine focusbio4.

IL CONTROLLO E LA VIGILANZA SULLE CERTIFICAZIONI DEI PRODOTTI BIOLOGICI

pdfico

Scarica il Programma

Scarica il modulo di iscrizione

ISCRIZIONI ANCORA APERTE

Controllo e vigilanza sui prodotti BIO. Attività, procedure, adempimenti e limiti tecnico-giuridico-operativi del personale ispettivo

corso confermatoUna “due giorni” interamente dedicata a sviscerare e approfondire le problematiche legate alle attività di controllo e vigilanza sulla certificazione dei prodotti BIOLOGICI e di Qualità Regolamentata, anche in relazione ai recenti fatti di cronaca, con provvedimenti cautelari e sequestri effettuati dall’Autorità Giudiziaria con la collaborazione dell’ICQRF e della Guardia di Finanza.

Prodotti biologici alla luce del decreto CampoliberoLe recenti modifiche e la conversione in legge 11 agosto 2014 n.116 del DL 24 Giugno 2014, n. 91, meglio conosciuto come “Decreto CampoLibero”, impone un’attenta analisi sulle attività ispettive, di controllo e vigilanza nelle aziende agroalimentari.

Si rende infatti necessario e urgente dipanare le questioni relative un sistema normativo che assegna responsabilità giuridiche di natura civile, penale e risarcitoria in capo sia al tecnico ispettore che all’organismo di controllo, di certificazione e di vigilanza.

Il corso è aperto a tutto il personale operativo e ispettivo degli Organismi di Controllo e Vigilanza sulle certificazioni dei vari prodotti di Qualità Regolamentata e, in qualità di relatori vedrà la partecipazione di magistrati, avvocati, agronomi, dirigenti, funzionari e ispettori dell’ICQRF- Ispettorato Centrale Qualità e Repressione Frodi.

pdfico

Scarica il Programma

Scarica il modulo di iscrizione

NB. In presenza di problemi al momento della stampa del file si consiglia di effettuare il download completo dello stesso prima di dare avvio al processo di stampa

conferma