Archivio tag: corso

Chi è l’ispettore delle strutture ricettive e della ristorazione?

La figura professionale dell’ispettore delle strutture ricettive e della ristorazione nasce dalla necessità di innalzare i livelli qualitativi dei servizi offerti nel settore turistico anche a fronte della consapevolezza crescente da parte di una clientela più attenta ed esigente.

L’ispettore delle strutture ricettive e della ristorazione si contraddistingue per know-how, strumenti, conoscenze tecniche e competenze professionali puntuali, indispensabili per le attività di verifica e controllo qualità per il miglioramento dei servizi aziendali, la gestione dei rischi e la prevenzione dell’eventuale contesto sanzionatorio.

Customer service surveyCHI PUO’ DIVENTARE ISPETTORE DELLE STRUTTURE RICETTIVE E DELLA RISTORAZIONE?

Per diventare ispettore e consulente delle strutture ricettive e della ristorazione, capacità generiche purtroppo non bastano.

Una formazione universitaria e post-universitaria in ambito turistico – alberghiero è infatti auspicabile, ma spesso non necessaria né sufficiente per acquisire le competenze e le sensibilità indispensabili per operare nel settore delle ispezioni alberghiere.

Un corso specialistico è la via più giusta per acquisire il bagaglio professionale mirato e completo per operare concretamente e autonomamente in questo ambito.

QUALI COMPETENZE DEVE ACQUISIRE L’ISPETTORE DELLE STRUTTURE RICETTIVE E DELLA RISTORAZIONE?

Cura del dettaglio, conoscenza degli standard minimi obbligatori e dei requisiti facoltativi per ottenere valore aggiunto, ma anche attenzione al cliente e comprensione delle potenzialità insite nel marketing client-oriented senza tralasciare le modalità pratiche ed operative nei controlli: queste le competenze indispensabili per diventare ispettori delle strutture ricettive e della ristorazione.

In alcuni contesti lavorativi anche in riferimento alla libera professione, si rende a volte necessaria la certificazione attestante le proprie competenze.

In questo ambito esiste il Registro Nazionale Ispettori, Professionisti e Operatori della Qualità un elenco, articolato su base nazionale e finalizzato a promuovere la professionalità ed a favorire la ricerca di professionisti in grado di fornire, nei vari ambiti, servizi di consulenza, verifica e ispezione a supporto delle aziende di ospitalità, ristorazione, attività produttive, commerciali e di verifica per l’export.

Vai ai corsi che rilasciano la certificazione valida per l’iscrizione al Registro Nazionale Ispettori e Operatori della Qualità.

 

ispettori_CONFERMATO

Ispettori e consulenti delle strutture ricettive e della ristorazione

Dove: Roma- Auditorium UNICEF, via Palestro 68 – a 5 minuti a piedi da Stazione Termini Quando: 16-17-18-19 Febbraio 2015 con orario 9:30 – 13:00 / 14:30- 17:00

Giunto alla sua 5° edizione, il corso è finalizzato a trasferire un insieme di know-how, strumenti, conoscenze tecniche e competenze professionali indispensabili per le attività di verifica e controllo qualità, per il miglioramento dei servizi aziendali, la gestione dei rischi e la prevenzione all’eventuale contesto sanzionatorio.

Focus On QualityDette competenze sono spendibili sia presso strutture pubbliche e private specializzate nelle attività ispettive di verifica e controllo qualità, sia in contesti aziendali per gli auditor interni, sia per attività libero-professionali e di consulenza negli specifici settori.

pdfico

 

 

Scarica il programma e il modulo di iscrizione

REQUISITI MINIMI: Il corso è aperto a tutti e non prevede requisiti minimi di accesso.

Destinatari:

  • Ispettori, neo-ispettori, auditor interni e operatori degli enti, organismi e strutture pubbliche e private preposte al controllo e alla verifica della qualità dei prodotti e dei servizi delle strutture ricettive e della ristorazione;
  • Direttori e Maitre d’Hotel, personale di ricevimento e del servizio ai piani (Housekeeping),
  • Albergatori e gestori di strutture ricettive (Hotel, Alberghi, Ville e case d’epoca e di campagna, Agriturismo, Bed & Breakfast e Alberghi diffusi);
  • Ristoratori, manager della ristorazione e dell’area F.&B., Chef e personale di sala;
  • Professionisti, operatori e consulenti del settore turistico, ricettivo e HoReCa per la certificazione della qualità dei prodotti e dei servizi;
  • Direttori, gestori, responsabili della qualità e di area nei supermercati, nei centri di produzione, logistica, commercio e somministrazione di alimenti;
  • Particolarmente utili per coloro che già gestiscono o sono intenzionati ad aprire una struttura ricettiva o di ristorazione

Ai partecipanti al corso completo verrà rilasciato attestato di partecipazione e “Certificazione di idoneità” valido anche, previa richiesta, per l’inserimento del nominativo nel Registro Nazionale Ispettori e Operatori della Qualità – IRVEA alla disponibilità di tutte le strutture nazionali e internazionali, con scopi, obiettivi e finalità, di cui ai piani di miglioramento QualityCare.

Le attività di Ispettore, consulente e auditor nel contesto di IRVEA QualityCare possono essere svolte unicamente da personale opportunamente formato e in possesso del “Certificato di Idoneità”. Le attività di IRVEA QualityCare sono principalmente rivolte ai contesti territoriali di Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli, Emilia Romagna, Marche, Toscana, Umbria, Lazio, Abruzzo, Puglia, Campania, Calabria, Basilicata, Sicilia e Sardegna.

Le attività eventualmente commissionate verranno espletate unicamente mediante assegnazione di lettera di incarico professionale/occasionale, nelle aree geografiche limitrofe a quelle di residenza.

conferma2

La certificazione dei prodotti biologici – Corso confermato

Iscrizioni sono ancora aperte.

Scarica il Programma

Scarica il modulo di iscrizione

Il corso “Il controllo e la vigilanza sulle certificazioni dei prodotti biologici” è stato confermato si svolgerà a Roma il 24 e il 25 Ottobre presso il Comitato Italiano Unicef di Via Palestro 68.

Il corso seguirà il seguente programma:

24 ottobre 2014

  • La disciplina del biologico: gli obblighi e le responsabilità degli OdC alla luce dei recenti sviluppi giurisprudenziali e dei progetti di riforma legislativa. (D. Pisanello)
  • I prodotti a Qualità Regolamentata, il Comitato Nazionale di Vigilanza ed Il Ruolo del Mi.P.A.A.F. – ICQRF (L. La Torre)
  • La valutazione dei curriculum professionali del personale tecnico ispettivo degli Organismi di Controllo dei prodotti di Qualità Regolamentata, con particolare riferimento all’aggiornamento professionale ed i conflitti di interesse. (C. Agricoli)
  • Compiti del personale ispettivo degli Organismi di controllo e di Vigilanzanel settore dell’agricoltura biologica; il sistema nazionale di vigilanza in agricoltura biologica (L. Timi)
  • Formazione, aggiornamento e valutazione delle competenze professionali dei tecnici ispettori per produzioni biologiche (D. Ferrucci)

25 ottobre 2014

  • Tracciabilità, campionamento legale, risultato analitici e gestione delle non conformità (S. Sequino- ICQRF)
  • L’attività investigativa nell’agro-alimentare: art. 266, let. f ter-c.p.p. (A. Natalini)
  • Il reato alimentare e l’accertamento del profitto da reato ricavato dall’ente ai sensi del D.Lgs 231/2001 (A. Natalini)
  • Organismi di Controllo e conflitto di interesse; I modelli organizzativi: strutture aziendale e prevenzione (A. Natalini)
  • Normativa europea e nazionale di riferimento (A. Natalini)
  • I reati agro-alimentari contestabili e l’accertamento del profitto (A. Natalini)
  • Question Time

conferma

tms1

Da tutto il mondo per acquisire competenze e diventare Professional Olive Oil Sommelier

tms1La cornice del Lago di Garda ha fatto da splendido scenario al II° corso per Professional Olive Oil Sommelier in lingua inglese, al quale hanno aderito entusiaste persone provenienti dai quattro angoli del mondo.

Il corso, ideato e organizzato da IRVEA e Olive Oil Academy a Toscolano Maderno, sul Garda bresciano, ha visto la partecipazione di assaggiatori, appassionati e buyer provenienti da Canada, Sud Africa, Australia, Arizona, Taipei, Hawaii, Irlanda, Grecia.

Tra il 30 Marzo e il 4 Aprile sono state approfondite tutte le tematiche legate all’assaggio, alla valutazione merceologica e all’utilizzo alternativo dell’olio in cucina, in sala e nella cosmesi; si è fatta luce sulle più innovative tecniche di valorizzazione e promozione e, grazie alle elevate competenze dei docenti intervenuti, è stato possibile condividere esperienze e prove tecnico-didattiche altamente formative sulla trasformazione e modificazione dei cibi in abbinamento con l’olio.

Ogni giorno, a partire dalle ore 16:00, O’live Italy, un’associazione culturale per la promozione turistica locale, ha organizzato inoltre tour specifici per i partecipanti, alla scoperta del meraviglioso e suggestivo territorio che ha ospitato il corso.

Visto il successo dell’iniziativa la segreteria organizzativa di IRVEA sta già programmando il prossimo appuntamento che si terrà, sempre nel territorio, in prossimità del periodo di raccolta, nel mese di ottobre 2014.