Archivio tag: oleum sapiens

OLEUM SAPIENS_2014-2015-LOGO

OLEUM SAPIENS – EVOO & PASTRY

A.S. 2014-2015
IL PROGETTO
Torna con la terza edizione il progetto Oleum Sapiens, la competizione didattico formativa destinata agli allievi degli Istituti Superiori per i Servizi della Ristorazione e Alberghiera.
Organizzato da IRVEA- Istituto per la Ricerca e la Valorizzazione delle Eccellenze Agroalimentari e Ambientali con la collaborazione di International Extravirgin Oliveoil Agency e Olive Oil Academy.

OLEUM SAPIENS_2014-2015-LOGOIl progetto ha coinvolto nel corso degli anni studenti di tutto il Paese che hanno intrapreso questo percorso che li ha guidati attraverso i segreti dell’olio di oliva per un acquisto e un utilizzo consapevole all’insegna dei corretti abbinamenti.
In questa edizione la parola chiave in tema di abbinamenti e nella competizione tra Istituti sarà l’Alta Pasticceria.
Il ruolo del pasticciere è rimasto ai margini durante questo periodo in cui è proliferata la formazione e la promozione della figura dello chef, con una conseguente carenza in termini di formazione funzionale nell’utilizzo in pasticceria dell’olio extravergine di oliva.
Si delinea pertanto la necessità di far leva sulla formazione in termini di pastry-making, con l’obiettivo di promuovere e diffondere la conoscenza dell’olio extravergine e di formare specificatamente figure professionali operanti nell’alta pasticceria, anche in prospettiva della sperimentazione di nuove tecniche e della creazione di nuovi abbinamenti.
Il progetto “Oleum Sapiens – EVOO & PASTRY” si articola in due parti:
IL CORSO
Corso introduttivo all’Olio d’Oliva – 1° Livello – Gli Oli d’Oliva….dalla terra alla tavola
Riservato ai docenti e agli studenti del III, IV e V anno degli Istituti Alberghieri (IPSSAR) del territorio nazionale, affronta le tematiche relative alle produzioni, ai consumi, alle tecniche e ai sistemi di produzione.
Affronta inoltre le questioni relative agli indici di qualità e all’identificazione dei pregi e dei difetti oltre alla classificazione merceologica ed al corretto utilizzo in cucina e in tavola.
LA COMPEZIONE
Il Concorso “Trofeo Nazionale Oleum Sapiens – EVOO & PASTRY”
Suddiviso in due fasi, la prima interna all’istituto e la seconda a livello nazionale, il concorso premierà gli studenti che si saranno distinti per la creazione/preparazione/elaborazione/presentazione di specifiche ricette o piatti che propongono il miglior abbinamento con l’olio extravergine di oliva nell’ambito dell’Haute Patisserie.

pdfico

Scarica la brochure informativa

Ulteriori informazioni: Segreteria Organizzativa IRVEA

Ph. + 39 011 195 67 218
Mob:+39 338 53 94 663
Fax: + 39 0743 77 86 08
segreteria@irvea.org 

SPECIFIC RIGHTS

Studenti alla corte di Jamie Oliver: dalla Cornovaglia con amore

Trino (f.pe.) <<Mi piace molto cucinare piatti moderni, anche rivisitando piatti classici>>. Francesco D’Aversa, nato il 31 dicembre 1997, è lo studente dell’Alberghiero “Sergio Ronco” che in primavera aveva vinto la seconda edizione del concorso “Oleum sapiens” grazie alla sua ricetta di biscotti profumati al finocchio e arancia con spuma all’olio extravergine d’oliva e ganache di riso.

SPECIFIC RIGHTSIn estate ha quindi partecipato a due settimane di soggiorno studio in un ristorante del prestigioso ristoratore Jamie Oliver. D’Aversa, che frequenta la 4^ B, è stato a Watergate Bay, in Cornovaglia: <<Sono state due settimane veramente formative, in una bella zona. Il primo giorno, io e il secondo classificato del concorso, siamo stati presentati allo staff del ristorante, il secondo giorno abbiamo preso parte a una conferenza in hotel sui prodotti locali conoscendo venti tipi diversi di sale da cucina, utilizzati nel ristorante, che usa tutti prodotti a chilometro zero, come pesce, selvaggina, carni varie, così da far lavorare i produttori del luogo. Al terzo giorno siamo andati in cucina, subito al servizio, solo noi del concorso sui tredici stagisti presenti. Il ristorante prepara 400 coperti alla carta a servizio, e la cucina è organizzata perfettamente in poco spazio. Ho imparato tanto da questa esperienza: ogni giorno venivano preparati due diversi menù, uno per pranzo e uno per cena. La pulizia dei locali, poi, è veramente eccezionale>>.

Come ti sei messo in mostra? <<Ho potuto preparare alcuni risotti che sono stati molto graditi e il piatto con cui ho vinto il concorso e che ha colpito molto positivamente il loro pasticcere. Non ho incontrato Oliver ma abbiamo lavorato col suo braccio destro, Gerardo. Mi hanno proposto di trasferirmi nel ristorante londinese ma devo ancora studiare e penso di tornarci la prossima estate>>.

Il concorso quindi ti ha lanciato verso nuove prospettive: <<Certo e sono grato all’alberghiero di avermi permesso di partecipare, col mio piatto che abbina il riso Acquerello e l’olio, sotto una forma diversa, la spuma.>>.

(FILEminimizer) IMG_9875

L’Italia riparte dall’Olio: grandi novità all’VIII Concorso Oleario Internazionale Armonia -Trofeo IRVEA

Il giorno in cui l’olio italiano ha preso la sua rivincita

All’Auditorium UNICEF di Via Palestro a Roma, alla presenza dei produttori di olio extravergine di oliva e degli alunni e docenti degli Istituti Alberghieri partecipanti al Progetto Oleum Sapiens “Olio, Riso & … tra terra e mare”, sono stati premiati i vincitori dell’ottava edizione del Concorso “Armonia”.

Dopo un lungo inverno all’insegna del discredito a causa di episodi mediatici che hanno messo in discussione la reputazione delle produzioni italiane di olio, l’Italia fa incetta di premi e l’olio extravergine di oliva italiano di eccellenza torna a far parlare di sé, ma questa volta in maniera assolutamente positiva.
Un’inversione di tendenza, che si spera faccia da preludio a una nuova stagione di successi del made in Italy nel settore oleario e, più in generale, in tutto il comparto delle eccellenze agroalimentari.

Il Concorso “Armonia”, come consueto, non solo ha dato ampio spazio alla produzione olearia d’eccellenza, ma nel contesto del Progetto Oleum Sapiens “Olio, Riso & … tra terra e mare”, si è concentrato anche sull’utilizzo dell’olio in cucina in abbinamento con il riso Acquerello, premiando, con un soggiorno studio presso il prestigioso ristorante londinese Fifteen London di Jamie Oliver, gli studenti degli Istituti Alberghieri che si sono distinti nell’ideazione e preparazione di ricette e presentazioni realizzate con i migliori oli extravergini di oliva vincitori del concorso.

Sono intervenuti alla cerimonia di premiazione Mauro Martelossi, direttore e ideatore del Concorso, Piero Rondolino patron di Acquerello – Il Riso, la dott.ssa Laura La Torre già direttore generale della Vigilanza per la qualità e tutela del consumatore ICQRF e l’Avv. Pisanello Lex Alimentaria Studio Legale .

Trofeo Nazionale Oleum Sapiens
Si conferma come uno degli appuntamenti più attesi il Trofeo Nazionale Oleum Sapiens, la competizione tra i giovani aspiranti chef degli Istituti Alberghieri che hanno ricevuto, come consueto in forma anonima, gli oli vincitori del Concorso e con questi hanno ideato e realizzato ricette per esaltare il gusto e gli abbinamenti olio-riso.

Al primo posto Francesco D’Aversa dell’Istituto per l’Enogastronomia e l’Ospitalità alberghiera “Sergio Ronco” di Trino (VC) con la ricetta “Biscotti profumati al finocchio e arancia con spuma all’evo e ganache di riso”, al secondo posto Andrea Brugnetti dell’Istituto Superiore Ist. Sup. L.Einaudi di Sora (FR) con la ricetta “Rotolo di sgombro con riso Acquerello e gambero rosso di Ponza con la sua crocchetta su cuditè di sedano rapa”.
Terzo premio speciale e appositamente istituito per premiare la creazione dello studente Andrea Moschini dell’Istituto per l’Enogastronomia e l’Ospitalità alberghiera “Sergio Ronco” di Trino che ha piacevolmente stupito la giuria con il suo “Gelato di riso alle viole con biscotto di pula e cardomomo”.

Già anticipato il filo conduttore della prossima edizione del Trofeo Nazionale Oleum Sapiens che si concentrerà soprattutto su riso, pasta, orzo e farro.

GLI OLI PREMIATI
Nella categoria Fruttato Delicato
al primo posto si è classificata l’azienda agricola Toscana Il Pino Bioagricoltura Soc.Agr. con il suo IGP Toscano Bio;
al secondo posto la calabrese Agricola Diana con l’olio Diana.

Per il Fruttato Medio
al primo posto Marsicani Nicolangelo Azienda Agricola con l’olio Marsicani DOP Cilento dalla Campania
e al secondo posto La Vecchia Macina Agrolio della pugliese Agrolio Srl.

Nella categoria Fruttato Intenso,
al primo posto si posiziona la slovena Ekoloska Kmetija Morgan con il suo Olio Morgan
e al secondo posto il Don Gioacchino Terra de’Donno dell’azienda pugliese Agricola Leone Sabino.

Lista completa dei Premiati e photogallery sul sito www.oliveoilagency.org

armonia_logo

Grandi novità tra i vincitori del Concorso Armonia – Trofeo 2014

Giovedì 15 Maggio 2014 a partire dalle ore 15,00, l’Auditorium UNICEF di Roma ospiterà la cerimonia di premiazione del VIII Concorso Oleario Internazionale Armonia.armonia_logo

Durante la cerimonia verrà assegnato il Trofeo Nazionale Oleum Sapiens riservato agli Istituti Alberghieri che si saranno contraddistinti su scala nazionale nella preparazione di ricette gastronomiche con il giusto abbinamento olio cibo.
Contestualmente si svolgerà la premiazione dei produttori partecipanti al Concorso Armonia, tra i quali sarà assegnato il Trofeo per le diverse categorie fruttato Leggero – Medio – Intenso.

Per ulteriori informazioni rivolgersi alla Segreteria Organizzativa Concorso Armonia
Ph. + 39 011 195 67 218 – Mob: +39 347 4913924 – +39 338 53 94 663 – Fax: + 39 0743 77 86 08
E-mail: info@oliveoilagency.org – Sito Web: www.oliveoilagency.org
Skype:internationaleoliveoilagency

Trino Vercellese 2 Aprile 2014

“Oleum Sapiens – olio, riso &… tra terra e mare” che la gara abbia inizio

Si è svolta il 2 Aprile scorso presso l’Istituto per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera “Sergio Ronco” la prima fase del concorso dell’annuale “Oleum Sapiens – olio, riso &… tra terra e mare”, organizzato da Irvea e International Olive Oil Academy in collaborazione con Riso Acquerello.
Gli studenti del IV e V anno hanno presentato le loro creazioni, elaborando piatti di cucina e di pasticceria a base di riso, alla ricerca del migliore abbinamento con l’olio extravergine di oliva.
La competizione si è aperta con l’esibizione di due fantastici cocktail ideati ed eseguiti da due studenti, alla quale è seguita la preparazione da parte di tutti gli altri allievi dei loro piatti. Le creazioni presentate si sono rilevate molto curate e hanno ricevuto dagli assaggiatori grandi apprezzamenti. Arduo il compito per la giuria, di scegliere e assegnare agli allievi vincitori di questa prima fase il premio e un diploma di gran menzione rilasciato da “International Olive Oil Academy” e da “Riso Acquerello”.
Meritevole di attenzione, oltre alle capacità culinarie dei ragazzi, anche lo spirito di squadra che ha animato il concorso. Complicità che nasce dall’impostazione didattica proposta dai docenti dell’Istituto che hanno supportato i ragazzi e hanno trasmesso loro l’importanza di tali valori, fondamentali per crescere e affrontare nel migliore dei modi il mondo del lavoro.
Nella giuria era presente, tra gli altri, anche Piero Rondolino, creatore di “Riso Acquerello”, materia prima di qualità e filo conduttore nella preparazione dei piatti dei ragazzi e protagonista dell’edizione di quest’anno di Oleum Sapiens, l’unica competizione didattico-formativa che coinvolge gli Istituti Alberghieri di tutta l’Italia.

Luciano Napolitano - Delegato IRVEA
di Luciano Napolitano
Delegato IRVEA