Archivio tag: riso

logo

Gli oli dell’Elaioteca Internazionale verso l’EXPO 2015

Gli Oli dell’Elaioteca partecipano al programma de “La Cucina Italiana nel Mondo”logo
La Cucina delle Regioni

Un evento che mette insieme i cuochi del gruppo C.I.M. – Cuochi Italiani nel Mondo, un gruppo di oltre 3400 professionisti sparsi nei 5 Continenti, ambasciatori della cucina italiana e degli oli di eccellenza, anche attraverso il circuito de “I Ristoranti Internazionali dell’Extravergine”

300 foodbloggers della rete “BLOGGALLINE” si sfideranno nella competizione “Olio, Riso &…tra terra e mare”, preparando ricette e nuovi piatti a base di Riso Acquerello e i Grandi Oli dell’Elaioteca Internazionale 2014.

L’evento, La Cucina Italiana nel Mondo verso l’EXPO 2015, che vede al suo interno anche il contest “Olio, Riso &…tra terra e mare”, gode del patrocinio dell’EXPO 2015, è ideato e promosso da INformaCIBO e sarà inoltre veicolato attraverso i blog del gruppo “Bloggalline”

Al progetto possono partecipare solo gli oli aderenti all’Elaioteca Internazionale 2014, i cui termini di iscrizione scadono il 31 maggio 2014

Scarica il modulo di iscrizione e regolamento

Ulteriori informazioni su www.oliveoilagency.org

riso

Dolcezze di Riso

L’utilizzo del riso in pasticceria è molto più diffuso di quanto si possa pensare, anche se in Italia viene considerato soprattutto un ingrediente da utilizzare per preparare primi piatti. In realtà la basicità del riso, unita alla sua struttura “amidosa” e quindi altamente igroscopica, conferisce alle preparazioni un’ottima conservazione ed una grande cremosità. Tutte queste caratteristiche ci consentono di ottenere dei dessert dal fascino particolare.

Vediamo, nella pratica, come si può utilizzare questo alimento in tutte le fasi di cottura:

PREPARAZIONE DI BASE

(uguale per tutte)

• Precottura (tostatura) del riso

• 150 gr di riso (Vialone Nano consigliato)

• 25 gr. di burro

• Aggiungere 1 litro di acqua, latte o panna

• Aroma (vaniglia, cannella, chiodi di garofano, buccia di agrumi).

L’aggiunta di un aroma è facoltativa ma serve a dare un tono alla vostra preparazione

• Cottura a fuoco lento per circa 20 minuti sul fornello, 16 minuti nel microonde (900 watt) facendo attenzione a coprire il contenitore

con la pellicola che dovrà essere bucherellata per permettere al vapore di uscire.

A questo punto abbiamo ottenuto una preparazione di base che potrete utilizzare nei seguenti modi:

 

BAVARESE AL RISO E LIMONE DI AMALFI

Mescolare:

•500 gr. di preparazione di base

•25 gr. di limone spremuto

•la buccia di 2 limoni Amalfi

• 12 gr. di gelatina (precedentemente messa a gonfiare in acqua fredda)

• 500 gr. di panna montata lucida

Mettere in forme (tipo formaflex in silicone), lasciar raffreddare e sformare. Servire con una salsa ai frutti rossi. Decorare con frutta fresca e una tegola all’arancio e limone.

Bavarese

 

CREMA “CHIBOUST” (o soufflè)

Alla preparazione di base calda aggiungere:

• 120 gr. di tuorli d’uovo leggermente montati con 150 gr. di zucchero

• Mescolare energicamente e aggiungere 180 gr. di chiara d’uovo montata lucida con 50 gr. di zucchero

Amalgamare delicatamente fino ad ottenere un impasto liscio e soffice. Versare in uno stampo da soufflè o in uno stampo che avrete precedentemente foderato con pasta frolla.

Cuocere in un forno molto caldo (260°C) per circa 12 minuti fino al raggiungimento di una colorazione uniforme.

Servite tiepido con un gelato alla cannella.

Cremach

 

CREMA TIEPIDA DI RISO

Alla preparazione di base aggiungere:

• 150 gr di zucchero

• 300 gr di polpa di frutta o succo o 150 gr. di copertura fondente

• 150 gr. di panna o 80 gr. di purea di pistacchio

La decorazione della crema verrà eseguita secondo la propria fantasia.

Posso suggerire, in ogni caso, una bella fragola con una foglia di menta, un po’ di polpa ed una spolverata di zucchero a velo sul piatto.

 

MOUSSE AL RISO

Fare uno zabaione portando a 80° C (nel microonde):

• 100 gr. di zucchero con 50 gr. di acqua e 100 gr. di tuorli

• Montare fino a raffreddamento e incorporare a 500 gr. di preparazione di base tiepida

• Aggiungere 12 gr. di gelatina ammorbidita in acqua fredda

• Incorporare 750 gr. di panna montata (lucida) e 150 gr. di mascarpone

All’interno di un cerchio di acciaio disporre un fondo cotto di pasta linzer, delle fettine di mela golden precedentemente saltate in padella con burro e zucchero e deglassate con rhum e la vostra mousse al riso fino all’orlo dello stampo (per un dessert al piatto consiglio di utilizzare stampi monodose).

Raffreddare, sfornare e glassare.

Servire con un sorbetto al latte di mandorle e coulis ai lamponi.

Risulterà senz’altro un dessert strepitoso.

E…BUON APPETITO!

moussealriso

di Zafferano anno 2 - Novembre 2000 - n.06
Trino Vercellese 2 Aprile 2014

“Oleum Sapiens – olio, riso &… tra terra e mare” che la gara abbia inizio

Si è svolta il 2 Aprile scorso presso l’Istituto per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera “Sergio Ronco” la prima fase del concorso dell’annuale “Oleum Sapiens – olio, riso &… tra terra e mare”, organizzato da Irvea e International Olive Oil Academy in collaborazione con Riso Acquerello.
Gli studenti del IV e V anno hanno presentato le loro creazioni, elaborando piatti di cucina e di pasticceria a base di riso, alla ricerca del migliore abbinamento con l’olio extravergine di oliva.
La competizione si è aperta con l’esibizione di due fantastici cocktail ideati ed eseguiti da due studenti, alla quale è seguita la preparazione da parte di tutti gli altri allievi dei loro piatti. Le creazioni presentate si sono rilevate molto curate e hanno ricevuto dagli assaggiatori grandi apprezzamenti. Arduo il compito per la giuria, di scegliere e assegnare agli allievi vincitori di questa prima fase il premio e un diploma di gran menzione rilasciato da “International Olive Oil Academy” e da “Riso Acquerello”.
Meritevole di attenzione, oltre alle capacità culinarie dei ragazzi, anche lo spirito di squadra che ha animato il concorso. Complicità che nasce dall’impostazione didattica proposta dai docenti dell’Istituto che hanno supportato i ragazzi e hanno trasmesso loro l’importanza di tali valori, fondamentali per crescere e affrontare nel migliore dei modi il mondo del lavoro.
Nella giuria era presente, tra gli altri, anche Piero Rondolino, creatore di “Riso Acquerello”, materia prima di qualità e filo conduttore nella preparazione dei piatti dei ragazzi e protagonista dell’edizione di quest’anno di Oleum Sapiens, l’unica competizione didattico-formativa che coinvolge gli Istituti Alberghieri di tutta l’Italia.

Luciano Napolitano - Delegato IRVEA
di Luciano Napolitano
Delegato IRVEA