Diritto Alimentare

Contrordine: il tappo anti rabbocco dell’olio torna obbligatorio

Tappo anti rabbocco
Tempo fa sul sito www.pieronuciari.it avevo pubblicato un articolo sulla Legge “Mongiello”, L. 9/2013, meglio conosciuta come legge “salva olio italiano”. Nell’articolo si evidenziava il “non senso” di alcuni contenuti come l’obbligo per gli esercizi di somministrazione di mettere a disposizione del pubblico bottiglie di olio di oliva munite del tappo anti rabbocco, subito smentito appena due righe dopo. La legge, infatti, prevedeva che gli olii di oliva vergini proposti in confezioni nei pubblici esercizi “devono possedere idoneo dispositivo di chiusura in modo che il contenuto non possa essere modificato senza che la confezione sia aperta o alterata”, ma, successivamente, con l’aggiunta della congiunzione “ovvero” che in italiano vuol dire “oppure, ossia, o,” precisava che gli olii “devono essere etichettati in modo da indicare almeno l’origine del prodotto ed il lotto di produzione a cui appartiene”.
25 novembre 2014 - di Piero Nuciari

BIO e qualità regolamentata: controlli e responsabilità

id_1192_ModoverdeGrande3
IL CONTROLLO E LA VIGILANZA SULLE CERTIFICAZIONI DEI PRODOTTI BIOLOGICI E DI QUALITÀ REGOLAMENTATA Attività, procedure, adempimenti e limiti tecnico-giuridico-operativi del personale ispettivo Il 24 e 25 ottobre, si terrà a Roma una “due giorni” interamente dedicata alle problematiche inerenti il controllo e la vigilanza sulla certificazione dei prodotti Biologici e di qualità regolamentata.
23 settembre 2014